.

.

.

A te

.

.

.

Senza meta vagavo. Disperato e bambino.

Ero stato sciuscià, ma poi mi bruciai.

E ben presto i capelli si fecero lunghi, nel fumo e nei fiori.

“We shall overcome”… “Blowin’ in the wind”…

Joan Baez… e Bob Dylan… La chitarra suonavo. E cantavo con loro.

“Is blowin’… is blowin’ in the wind”

Nel cuore un amore. Ancora una stella. Né un nome né un volto.

A lungo vagai.

Andai su nel cielo. Finché lo raggiunsi.

E là ti trovai.

“The answer is blowin’… is blowin’ in the wind.”

Vestita di rosso e rintocchi d’avorio. Dalle gambe più snelle e forti davvero, le braccia anche lunghe e distese nel vento. Come ali spiegate e dolcemente eleganti.

Mi fermai ammirato. Con l’emozione del bimbo che scopre il regalo, col cuore che batte.

Girò la mia testa. Volevo mangiarti. Mangiarti con gli occhi.

Guardai il tuo grembo. Già comodo e caldo.

Di dolce tepore. Accogliente e stupendo.

Indegno sentii il mio corpo con te. Ma per solo sfiorarti m’avventai ugualmente. Dentro di te.

Restai estasiato istanti infiniti. Finché non compresi d’esser l’unico uomo. Che da sempre aspettavi.

Ero giunto alla meta. Canuto e maturo.

“How many roads must a man walk down

Before you call him a man?

The answer, my friend, is blowin’ in the wind,

The answer is blowin’ in the wind”.

Fu così che infransi ogni indugio con me, e decisi d’andare nel mondo con te.

C’involammo felici correndo nel vento. E salimmo su insieme nel blu del tuo cielo.

Vestita com’eri di rosso e d’avorio.

Rispondesti ai comandi con caldissimi abbracci. Fusa com’eri in colate d’affetto.

“How many times must a man look up

Before he can see the sky?

The answer, my friend, is blowin’ in the wind,

The answer is blowin’ in the wind”.

Insieme. Anche oltre. Alle fragili barriere della mia fantasia.

“How many years can a mountain exist

Before it’s washed to the sea?

Yes, ‘n’ how many years can some people exist

Before they’re allowed to be free?

The answer, my friend, is blowin’ in the wind,

The answer is blowin’ in the wind”.

Cantammo e volammo. Mentre il vento soffiava e scriveva la storia. Del mio volo con te.

Accadde lassù, nel profondo del blu. Ai confini del vento. Al di là del di là.

. . .